Domenica 9 Ottobre 2016 nell'ambito de “Le Fiere del Teatro” Festival Internazionale del Teatro di Strada, presso il TEATRO AUDITORIUM di Sàrmede (TV), dalle ore 10:30, l'ANAP organizza il Convegno "Il Teatro di Figura ieri e oggi, tra piazza e palcoscenico" forme e formule di un mondo incantato.

Si prevedono presenze importanti da parte di storici, operatori e rappresentanti istituzionali. Chiunque intendesse partecipare è pregato di prendere contatto con la segreteria.

Nella preistoria del teatro, le figure – usate per rappresentare le divinità – precedono gli attori in carne ed ossa, dal momento che in molte culture non era consentito agli uomini assumere le sembianze degli dei. Nel panorama europeo, il nostro paese è tra quelli che hanno contribuito in maniera più sostanziale allo sviluppo e alla diffusione del Teatro di Figura, intrecciando la sua storia a quella delle maschere della Commedia dell'Arte. Oggi questa forma artistica comprende una grande varietà di linguaggi, popolari e colti, spaziando dai canovacci della tradizione all'espressione performativa contemporanea.

Ma qual è la condizione di salute del settore? Quanti sono i burattinai e i marionettisti italiani? Quali le problematiche della loro attività in teatro e negli spazi non convenzionali? Le forme di sostegno pubblico che dovrebbero garantire prosperità a questa antichissima arte, sono adeguate? Esistono sufficienti occasioni di formazione per artisti e tecnici ?

 

RELATORI

TRADIZIONE, INNOVAZIONE, TUTELA, ORGANIZZAZIONE E PRATICA ARTISTICA

Le Figure nella Storia, tra Piazza e Palcoscenico del Prof. Piermario Vescovo, Docente di Letteratura Teatrale all’Università Ca’ Foscari di Venezia

Dall’Attore all’Animatore (e ritorno) Antonella Zaggia, Teatro a l’Avogaria, attrice, regista, saggista.  

Scrivere e Mettere in Scena le Figure, a cura di Gigio Brunello, Drammaturgo, Regista e Burattinaio.

Formare le Nuove Leve, Giorgio Gabrielli, Casa del Burattinaio, S. Benedetto Po' (MN)

Organizzare e Amministrare il Teatro di Figura, a cura di Roberto Piaggio, Direttore Artistico del Centro Teatro Animazione e Figure (Gorizia)

Dalla Grande Tradizione all’Impresa, Mauro Monticelli, Direttore Artistico del Teatro del Drago di Ravenna

Tutelare il Patrimonio della Tradizione, Anna Bigi Fondazione Sarzi – Museo Casa dei Burattini di Otello Sarzi (Reggio Emilia)

Le Figure Patrimonio dell’Umanità, Aldo De Martino, Unima Italia [da confermare]

 

ESPERIENZE E PROSPETTIVE

Alberto De Bastiani Festival Burattini e Marionette (Colle Umberto TV)

Cristina Cason e Paolo Saldari, Festival “Un Teatro col Tetto di Stelle” (Treviso)

Sara Celeghin Marvellous Puppetry Festival (Piazzola sul Brenta PD)

Paolo Papparotto Compagnia Paolo Papparotto Burattinaio (Treviso)

Fabio Scaramucci OrtoTeatro (Cordenons PN)

Ariela Maggi Compagnia Manimotò (Venezia)

 

Conclusioni a cura dell’ Avv. Francesco Mocellin, membro della Consulta dello Spettacolo, Direzione Generale Spettacolo dal Vivo, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *