Difficile chiamarla riapertura, quella prevista dal nuovo Decreto del Presidente del Consiglio del 2 Marzo 2021. L’allegato 26, che qui di seguito pubblichiamo integralmente, pone il limite del 25% della capienza prevista in agibilità, sia per le sale sia per gli spazi all’aperto.

Termoscanner e mascherine chirurgiche obbligatorie per il pubblico, tamponi per il personale artistico che non può indossare la mascherina e altre misure, completano il quadro di quella che sembra più una nuova chiusura che una vera riapertura.

A fronte di ciò, si può ancora andare a messa e al supermercato con molte meno preoccupazioni. Di certo la colpa è di Artaud che molto ha detto rispetto alla consonanza tra Teatro e Peste.

Scarica le linee guida per lo spettacolo incluse nel DPCM 2 marzo 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *