Il MIBACT ha aperto il canale per la presentazione delle domande di sostegno in favore degli scritturati coinvolti in eventi cancellati causa COVID. La domanda è da presentare entro le ore 16:00 del 12 Dicembre 2020 attraverso la piattaforma Fus Online, previa registrazione all’indirizzo https://www.dos.beniculturali.it/login.php, e deve essere compilata dal singolo lavoratore (persona fisica).

10 ML di Euro per i lavoratori del settore Teatro, e altri 10 per quelli dei settori Danza, musica, Circo: questa l’entità del fondo. A seguito di una delle annate più nere per chi vive di spettacolo, la misura introdotta dal Ministro Franceschini con il decreto del 12 novembre 2020 risulta essere un’autentica boccata d’aria per chi ha perso lavoro. Molte sono però le domande che artisti e datori di lavoro si stanno ponendo in questi giorni sulle modalità e sui requisiti necessari per accedere a questa nuova quota del fondo emergenziale. In caso di assenza di un contratto scritto, quali documenti sono efficaci come supporto alla domanda? Questo contributo è compatibile con NASpI, CIG e FIS ? Per rispondere a tutte queste domande l’ANAP ha aperto uno sportello informativo (che risponde anche su tutte le altre misure di ristoro e indennità). Ma è ai propri associati che l’ANAP rivolge maggiormente la sua attenzione. Infatti per chi ha aderito – o aderirà nel 2021 – sono disponibili due modelli di dichiarazione (da parte del datore di lavoro e da parte dell’ente organizzatore dell’evento cancellato) vistati dalla Direzione Generale dello Spettacolo dal Vivo del MIBACT: si tratta quindi di modelli efficaci che possono legittimamente essere utilizzati ai fini della domanda.

A quanti siano alle prese con la scadenza del 12 Dicembre, il consiglio è di scrivere a info@artiperformative.it e prenotare un incontro in videoconferenza che sarà fissato il Venerdì tra le 15:00 e le 17:00.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *